Alla scoperta della Meravigliosa Giordania

//Alla scoperta della Meravigliosa Giordania

Alla scoperta della Meravigliosa Giordania

1.595,00

15 disponibili

Dal 4 al 11 gennaio 2019

 

 

 

15 disponibili


Descrizione

ALLA SCOPERTA DELLA MERAVIGLIOSA GIORDANIA

Dal 4 al 11 gennaio 2019

1 °Giorno : Venezia- Amman 
Ritrovo dei Sig.ri Partecipanti all’aeroporto Marco Polo in tempo utile per le formalità d’imbarco.
Partenza con volo Turkish via Istanbul e arrivo ad Amman alle ore 23.05. Incontro con l’assistente per il disbrigo delle pratiche doganali e l’ottenimento del visto e successivo incontro con la guida.
Trasferimento in hotel per il pernottamento.

2° Giorno : Amman – Um Qais – Jerash – Ajloun – Amman
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e partenza per Umm Qais (Gadara), una delle città greco-romane più brillanti della Decapoli, situata su un ampio promontorio a 378 metri sul livello del mare. Oltre alla sua splendida posizione geografica sulla Valle del Giordano, sul Lago di Tiberiade e sulle alture del Golan, Gadara in passato era nota per la ricchezza della sua vita culturale e intellettuale, nonché per la sua fiorente scuola di poesia, filosofia e satira. Oltre ad essere un’antica città affascinante da esplorare, il sito archeologico di Gadara si trova in un passaggio superbo.

Quello che lascia sbalorditi quando si arriva sul sito di Gadara è la mescolanza degli stili dell’architettura ottomana e di quella romana. Dal parcheggio si potranno ammirare la piccola necropoli romana, la Beit Melkaoui, le tombe di Chaireas, Modesto e Germani, per poi arrivare finalmente al museo del sito.

Seguono il teatro nord, la bella basilica bizantina, la splendida via dei negozietti e lo stupendo teatro ovest. Quest’ultimo è il
monumento meglio conservato di tutto il sito. Il resto della visita passa per il ninfeo, le terme, il decumano, il mausoleo sotterraneo e il villaggio ottomano.

Proseguimento per Jerash (Gerasa), una delle città d’epoca romana meglio conservate al mondo come testimoniano la sua via colonnata, l’anfiteatro, le chiese, i templi e il grande Foro Romano.

Proseguimento del viaggio attraverso foreste di pini e ulivi fino all’imponente castello di Ajloun, in arabo (Qal’at Ar-Rabad) che fu fatto costruire da uno dei generali di Saladino nel 1184 d.C. per controllare le miniere di ferro locali e scongiurare l’invasione di Ajloun da parte dei Franchi. L’area di Ajloun vanta un lungo passato di insediamenti umani, grazie al clima mediterraneo, ai fitti boschi e al terreno fertile. Questo ricco passato si riflette nelle numerose rovine archeologiche disseminate nell’area boschiva e nei villaggi circostanti.
Rientro in hotel ad Amman per la cena ed il pernottamento.

3° Giorno : Amman – Castelli del Deserto – Amman “giro panoramico in città”
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e partenza alla volta dei castelli del deserto Qaser Amra, Qaser Kharaneh,splendidi esempi dell’arte e dell’architettura islamica, e della cittadella di Azraq. Chiamati castelli per la loro imponente mole, i complessi del deserto avevano in effetti vari scopi e fungevano da stazioni per le carovane, centri agricoli e commerciali, punti di ristoro e avamposti utili ai lontani regnanti per stringere legami con i beduini locali.

Pranzo in ristorante locale.
Al termine partenza per la visita panoramica di Amman ed in particolare la Cittadella, il Teatro Romano e il Museo Archeologico.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° Giorno: Amman – Grotta di Lot – Betania – MarMorto
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e partenza per il nord alla volta della Grotta di Lot. La grotta, accanto alla quale è stato costruito un santuario, si trova nei pressi di una sorgente, su una collina che domina il Mar Morto.

Secondo la Bibbia, qui venne consumato l’incesto tra Lot e le sue figlie, atto dal quale nacquero Moab e Ammon, capostipiti di due degli antichi regni principali della regione nell’Età del Ferro. Al termine, prosecuzione per Betania, il luogo in cui visse Giovanni Battista e dove Gesù venne battezzato.

La strada che dal parcheggio porta al sito vero e proprio, rivela l’ambiente in cui ci si sta per immergere: ci si trova in pieno deserto, in una depressione (350m. sotto il livello del mare) con un altissimo tasso di umidità; solo una striscia di verde taglia l’orizzonte, è la valle del Giordano.

Il primo luogo che si visita è la Sorgente di Giovanni Battista, una vasca gigantesca nella quale, con l’acqua filtrata del Giordano, vengono ancora battezzati i pellegrini in visita. Si imbocca poi uno stretto sentiero immerso tra gli alberi e, si giunge al luogo in cui è stato battezzato Gesù: una scalinata scende fino al livello originario del Giordano e, proprio dove si pensa sia il luogo preciso in cui Giovanni Battista battezzò Cristo, è stato costruito un altare.

Nel sito battesimale furono edificate due chiese bizantine in diverse epoche e oggi sono visibili ancora i mosaici che le adornavano. La visita guidata prosegue fino alla chiesa greca ortodossa dedicata a San Giovanni Battista che sorge proprio di fronte al fiume Giordano. In questo punto la sponda israeliana è vicinissima e, attraverso un pontile in legno si può scendere fino al livello del fiume e ci si può bagnare con l’acqua del Giordano.

Prosecuzione del viaggio per il Mar Morto, il punto più basso della terra, 400 metri sotto il livello del mare, che vanta una ricca eredità storica e spirituale. Sulle sue rive sorgevano cinque città bibliche: Sodoma, Gomorra, Admah, Zeboiim e Zoar (Bela). Qui ci si può rilassare nelle acque placide di questo lago in cui è praticamente impossibile affondare.
Cena e pernottamento in hotel.

5°Giorno : MarMorto – Madaba – Monte Nebo – Strada dei Re “Wadi Mujib” – Fortezza di Kerak
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e partenza per la città di Madaba, detta anche “città dei mosaici”, ad appena 30 Km. Da Amman, lungo una strada che ha ben 5000 anni, la Strada dei Re. L’attrazione principale di Madaba è custodita nella chiesa contemporanea greco-ortodossa di San Giorgio. Si tratta di una mappa-mosaico bizantina straordinariamente vivida che risale al IV secolo e rappresenta Gerusalemme e altri luoghi santi. La mappa originariamente composta di due milioni di pietre colorate e dalle dimensioni di 25×5 metri, è rimasta quasi intatta e rappresenta colline e valli, villaggi e città, fino a raggiungere il Delta del Nilo.

Da qui prosegue per il Monte Nebo, il luogo in cui Mosè vide la Terra Santa di Cana e in cui si dice sia stato seppellito. Ė il luogo sacro maggiormente venerato in Giordania e meta di pellegrinaggio dei primi Cristiani. La prima chiesa del Monte Nebo fu costruita nel tardo IV secolo, con lo scopo di contrassegnare il luogo.

Al termine delle visite, ci si dirige verso sud, sulla Strada dei Re, uno dei percorsi più antichi del commercio nel mondo che prosegue per 200 miglia lungo il dorso montuoso della Giordania.

Proseguimento per Kerak attraverso il canyon mozzafiato di Wadi al Mujib, dove si visita il suo imponente castello crociato del 1142 d.C. che stupisce per le stanze leggermente illuminate e i corridoi che sono interconnessi attraverso archi pesanti e porte.
Antica roccaforte crociata, Kerak si trova a 900 metri sul livello del mare e si trova all’interno delle mura della città vecchia. La maggior parte di Kerak, i saloni ed i passaggi riservati si trovano sotto terra e possono essere raggiunti solo attraverso una porta massiccia. Continuazione per Petra.
Cena e pernottamento in hotel.

6° Giorno : Petra “la città rosa”
Prima colazione in hotel.
Incontro con la guida e intera giornata dedicata alla visita di questa antica città nabatea e dei suoi tesori. Percorsi 700 metri
dall’ingresso al sito, attraverso la stretta e spettacolare gola detta Siq , si arriva al magico momento in cui si intravede il
Palazzo del Tesoro (El khazneh).

Proseguimento della visita delle Tombe Reali, il Cardo, i templi, le chiese, il Monastero o Alto
Luogo del Sacrificio. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

7 °Giorno : Petra – Piccola Petra “Beidha” –Wadi Rum
Prima colazione in hotel
Incontro con la guida e partenza per la Piccola Petra, considerata la principale stazione per le carovane nel regno nabateo. In circa 15 minuti a piedi, si raggiunge il villaggio neolitico del 7.200 a.C.

Al sito vi si accede attraversando un piccolo siq, ovvero una gola naturale scavata nella roccia, larga circa due metri e qui si
incontrano una piazza, dove si possono ammirare numerose opere architettoniche, gradinate e resti di affreschi sui soffitti,
templi, stanze e la canalizzazione delle acque.

Al centro del sito, il secondo luogo di interesse: un altare del I secolo a.C. usato per sacrificare animali agli dei e per versare il
sangue davanti alle statue delle divinità. Nella roccia compaiono le abitazioni: buchi grandi e piccoli, che sembrano occhi e bocche delle facciate di pietra. Pietra che sembra quasi liscia, morbida, con i suoi colori tenui leggermente sfumati che cambiano con la penombra immersa nel silenzio.

Al termine della visita, si continua verso sud, nel deserto più grande e meraviglioso della Giordania, il Wadi Rum (Valle della Luna). “Vasto, echeggiante e divino”. Con queste parole T.E. Lawrence descriveva il Wadi Rum, il più esteso e stupefacente deserto della Giordania, con i suoi paesaggi favolosi, senza tempo e incontaminati. Un dedalo di formazioni rocciose monolitiche si innalza in un territorio desertico fino ad altezze di 1750 metri, creando una sfida naturale anche per gli scalatori più esperti.

Noto anche come “Valle della Luna”, in questo luogo il Principe Faisal Bin Hussein e T.E. Lawrence insediarono il loro quartier generale durante la Rivolta Araba contro gli Ottomani durante la Prima guerra mondiale, e le loro imprese si intrecciano con la storia di questa straordinaria regione.

Escursione in 4×4 per esplorare il deserto.
Continuazione per Aqaba, la finestra giordana sul Mar Rosso che offre un rilassante contrasto rispetto al deserto del nord. Le sue spiagge sabbiose e le barriere coralline sono tra le più incontaminate del Mar Rosso. Cena e pernottamento in albergo.

8° Giorno 8: Aqaba Aeroporto King Hussein
In tarda notte, check out dall’hotel per il trasferimento verso l’aeroporto di Aqaba, in tempo utile per la partenza del volo delle ore 04.05. Arrivo a Venezia alle ore 09.25 del mattino.

Fine dei servizi.

Quota di partecipazione minimo 14 partecipanti: € 1.595,00
Supplemento camera singola: € 400,00

Operativo voli:
04/01 VENEZIA- ISTANBUL 14.25- 18.50
ISTANBUL- AMMAN 21.40 -23.05
11/01 AQABA-ISTANBUL 04.05- 07.40
ISTANBUL –VENEZIA 08.40- 09.25

La quota comprende:

  • Voli intercontinentale Turkish Airlines in classe economica (tasse da riconfermare al momento dell’emissione, quota pari al 180,18 al 05/09);
  • Trasferimenti in Autobus moderno e climatizzato di capienza 18 viaggiatori;
  • 7 pernottamenti in hotel 4*-5* in camera doppia con trattamento di mezza pensione;
  • I pranzi menzionati durante il viaggio (tranne nei giorni d’arrivo e di partenza);
  • I biglietti d’ingresso per i siti menzionati;
  • Il visto;
  • Guida turistica professionale permanente parlante italiano per tutto il viaggio;
  • Mance, le mance per i ristoranti, gli alberghi e in aeroporto;
  • Escursione di 2 ore in 4×4 alWadi Rum;
  • Accompagnatore T85.

La quota non comprende:

  • Bevande ai pasti;
  • Mance per l’autista e la guida turistica (circa 2,50 euro per persona per giorno);
  • Tutto quanto non compreso ne “La quota comprende”.

DOCUMENTI NECESSARI PER L’INGRESSO IN GIORDANIA: PASSAPORTO CON VALIDITA’ RESIDUA
DI SEI MESI.

 

 contatti filiali